Skip navigation
9

Amati e accettati per come sei

La storia di Paola

"Non c’è niente di sbagliato nell'essere diversi. Per me si tratta di non permettere che la disabilità definisca chi sono, di accettare il fatto che nessuno è perfetto, di vivere e assaporare ogni momento".

Paola è una giovane donna brasiliana sicura di sé, sempre col sorriso sulle labbra. È stata investita da un'auto quando aveva solo 21 anni. Nell'impatto, la sua gamba si è frantumata. Ma Paola era determinata a non lasciarsi sopraffare dai sentimenti negativi.

Prima dell'incidente, Paola non sapeva nulla di amputazioni e all'inizio della riabilitazione ha usato i social media per documentare il suo percorso di recupero e condividere la sua esperienza. Ha capito subito che le persone si preoccupano del proprio corpo e della propria immagine, soprattutto dopo il trauma per la perdita di un arto. Man mano che riacquistava sicurezza, la sua presenza online diventava sempre più una fonte di ispirazione per le persone in situazioni simili alla sua.

"Desidero davvero dimostrare alle persone che tutto è possibile, che la vita non deve fermarsi a causa di un'amputazione. Assolutamente no. Possiamo fare tutto ciò che vogliamo".

Ha fatto grandi progressi negli ultimi tre anni e ora la sua presenza sui social è un lavoro a tempo pieno. Paola ha più di 2 milioni e mezzo di "follower" e continua a ispirare persone in tutto il mondo. Lavora come modella e ha stipulato vari contratti di sponsorizzazione con grandi marchi internazionali. Consapevole delle enormi responsabilità che questo genere di successo comporta, Paola cerca di mostrare la sua vita com’è realmente. Per lei, la cosa più importante è che le persone amino e si accettino per quello che sono.

"La mia protesi mi è di grande aiuto. Ora posso scegliere e questo è molto importante per me”.

Paola vive una vita frenetica. In viaggio per lavoro o a casa, nei momenti di relax, Paola deve sempre poter contare sulla sua soluzione protesica per essere serena e cimentarsi con gli ambienti diversi che incontra, giorno per giorno. Il suo piede protesico le consente di cambiarsi le scarpe in modo rapido e semplice per abbinarle agli abiti che indossa. Grazie alla regolazione dell'altezza del tallone, non deve preoccuparsi per il potenziale effetto di calzature diverse sulla sua postura e sui suoi movimenti. Potrebbe sembrare ovvio, ma avere la possibilità di indossare qualsiasi tipo di scarpa, o semplicemente di camminare a piedi nudi, fa sì che Paola si senta autonoma. È un aspetto che incuriosisce molti suoi follower, soprattutto donne.

Cosa usa Paola

Paola usa il nuovo Pro-Flex LP Align, un piede a profilo basso con regolazione dell'altezza del tallone, combinato con un ginocchio RHEO KNEE XC. Il ginocchio le offre il livello di stabilità e affidabilità di cui ha bisogno e il Pro-Flex LP Align unisce funzionalità, comfort ed estetica. Le permette anche di regolare l'altezza del tallone senza alcun aiuto, così è libera di cambiare scarpa o di andare in giro a piedi nudi, camminando comodamente senza compromettere l'allineamento della protesi.

Scopri qui quanto è facile cambiare l'allineamento del Pro-Flex LP Align quando cambi le scarpe.

Link prodotto: RHEO KNEE XC, Pro-Flex LP Align, Iceross Transfemoral Seal-In.

Incontra gli altri utenti

Ulteriori informazioni